TEOLO Roccapendice RID

Colli Euganei

Protetti dal 1989 attraverso l’istituzione del Parco Regionale, i Colli Euganei si estendono per una superficie di circa 18 mila ettari.

La successione dei rilievi di altezza e forme diverse crea un panorama particolare che il viaggiatore individua subito provenendo da qualsiasi direzione.

Numerosi sono i comuni con testimonianze storiche e artistiche, raggiungibili attraverso comodi collegamenti stradali o suggestivi sentieri immersi nel verde: proprio quelli che si possono percorrere a piedi, in bicicletta o anche a cavallo per percepire meglio l’atmosfera di tranquillità che vi circonda.

Nell’area dei Colli Euganei si mantiene alta anche la fama della tradizione vitivinicola veneta.

Sono ben 13 le qualità di vino che possono fregiarsi del titolo “D.O.C.”. Tra questi, i più noti rossi come i Cabernet Franc e Sauvignon, i bianchi come lo Chardonnay, gli spumanti caratteristici come il Serprino o il Moscato Fior d’Arancio.

I Colli Euganei conservano notevoli testimonianze di un glorioso passato: vi si possono ammirare graziose città murate, come Este e Monselice; imponenti castelli, come il Castello del Catajo a Battaglia Terme o quello a Valbona; fastose ville come Villa Barbarigo a Valsanzibio o Villa Emo Capodilista. Non mancano luoghi di fede, come la nota Abbazia di Praglia dei monaci benedettini.